VIENI CON ME

vieni con me
Tu che ridi e sei contento,
tu che non hai alcun tormento
vieni, vieni con me
ti insegnerò a soffrire,
ti insegnerò a morire,
ti farò vedere,
in ciò che ti circonda,
che il padrone è il dolore,
che non esiste amore,
vieni, vieni con me
non lasciarmi solo
o non vedrai mai niente
e non saprai mai com’ è dolce
l’ agonia della mente.
Annunci

Informazioni su Antonio Tomarchio

Poeta e scrittore. Autore dei libri "Il Robot e altre storie" e "Il Mostro". Vedi tutti gli articoli di Antonio Tomarchio

18 responses to “VIENI CON ME

  • pier41

    Una tristezza profonda… Magari però andando con qualcuno si impara anche ciò che non si conosce, o si è dimenticato. 😊

  • Asimmetrica

    “…ti insegnerò a soffrire,ti insegnerò a morire…”
    Sembra scritta per me, quante volte nel dolore si cerca comprensione e pi invece vedi che le persone, anche quelle che ami di più non capiscono e allora vorresti portarle nell’abisso con te…perchè potessero sentire…che i mostri della mente sono giganti e fan paura….

  • Non solo parole...

    Non sempre quando si ride si è contenti, a volte è solo una maschera per nascondere il proprio dolore. ..la sofferenza non si insegna ma si acquisisce durante il percorso della propria vita, c’è chi non incontra ostacoli, chi tanti e chi solo quelli…si puoi morire più volte e in tanti modi, la morte non è solo quella che segna la nostra fine…il padrone di noi stessi è ciò che noi crediamo sia più forte e il dolore sembra esserlo, ma il dolore spesso è la conseguenza dell’amore…spesso crediamo di esser soli ma non sempre è così, semplicemente abbiamo alzato delle mura che non vogliamo che gli altri oltrepassino, che vedano il nostro dolore, la nostra disperazione…purtroppo il dolore spesso crea nella nostra mente realtà distorte come cattedrali nel deserto. ..forse più che trascinarli con noi in questa agonia chissà basterebbe allungare un braccio e chiedere aiuto. ..
    Molto bella…..
    Ciao

  • sentimental

    Nel dolore e nel soffrire siamo sempre soli anche se una folla di giullari si accompagna a noi
    La mente muore a poco a poco mentre il cuore non sente ragione

    Passa un tranquillo week.-end (ma non di paura, scherzo)
    Senty

    • Antonio Tomarchio

      Quando siamo felici tutti ci stanno vicino come se potesse godere anche loro della nostra felicità, quando invece siamo tristi e soffriamo, le persone, anche le più care, si allontanano come se avessero paura di essere contagiate.
      Un tranquillo week end anche a te, ciao. 😉

  • tachimio

    E’ vero che intorno a noi c’è molto dolore e mi pare oggi più che mai, ma guai ad isolarsi racchiusi nel proprio. Non ci sarebbe così via di scampo mentre una luce invece c’è e ci deve essere. Troppo triste caro Antonio, fa star male.Ti abbraccio forte. Isabella

    • Antonio Tomarchio

      Sì, forse è un po’ “estrema” per chi sa immedesimarsi, per chi è in grado di capire il senso di questi versi ma è una situazione reale in cui si sprofonda quando quella luce appare troppo lontana e sfocata. Grazie Isabella, ti abbraccio forte.

  • Marisa cossu

    E’ dolce e sentimentale questo amore che ti guida e ti accompagna nelle inevitabili pene della vita…Bella! Marisa

  • lemieemozioniinimmaginieparole.

    molto bella Antonio … un grande amore porta con se il seme di un gran dolore .
    un abbraccio Franca

  • Viaggiando con Bea

    Belle parole! Ma è necessario riemergere!! Non si può sempre essere così abbattuti altrimenti si sprofonda sempre di più. Quando si è tristi si è soli con il proprio stato d’animo, ma, secondo me, gli atri si allontanano non per cattiveria ma solo perché è difficile trovare le parole giuste che possano veramente aiutare. La persona triste spesso rifiuta la compagnia degli altri e allora come si fa!? Ciaoo Bea

  • Antonio Tomarchio

    Sicuramente non è facile relazionarsi con chi dimostra una sensibilità e una visione della vita diversa dalla nostra e nessuno ci obbliga a farlo, ciò non toglie che chi vive una situazione di sofferenza possa sentire il bisogno di poter condividere il proprio stato d’animo con altri e non è necessario trovare le parole giuste, a volte basta solo saper ascoltare. Ciao cara Bea.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La Lettrice Assorta

"Non ci sono libri morali o immorali. Ci sono libri scritti bene e scritti male" (Oscar Wilde)

Evelyn

✨ Artistic spirit ✨ 👩‍🎨 26🌙 🇮🇹 🔮

Blog IIS Giorgi milano prof. manna

Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza

EdnaModeblog

Ho sempre avuto il sospetto che l'amicizia venga sopravvalutata. come gli studi universitari, la morte o avere il cazzo lungo. noi esseri umani esaltiamo i luoghi comuni per sfuggire alla scarsa originalità della nostra vita. (Trueba)

Scrittore è colui che decide di essere libero.

La filosofia, l'arte e la letteratura sono le chiavi di cui hai bisogno nella tua vita.

chiarasaracino's Blog

essere distanti

Citazioni Della Mia Mente

"Aut insanit homo, aut versus facit." (Orazio)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: