Non eri ancora nato

non eri ancora nato
Forse un uomo di successo,
forse un nuovo Messia,
forse la nostra salvezza,
ma non ti è stato concesso,
forse un uomo qualunque
perduto nella propria amarezza,
forse soltanto un rifiuto
ma non  hai avuto scelta,
non ti hanno permesso di vedere il mare
non ti hanno permesso di sentire il calore
né di capire e provare l’amore,
ti hanno negato la vita,
giusta o sbagliata,
bella o brutta che fosse,
ti hanno negato un diritto,
il diritto di sbagliare,
il diritto di godere o di soffrire,
per il loro egoismo ti hanno assassinato,
ti hanno gettato via
senza nessun rimpianto
e non eri ancora nato.
Annunci

Informazioni su Antonio Tomarchio

Poeta e scrittore. Autore dei libri "Il Robot e altre storie" e "Il Mostro". Vedi tutti gli articoli di Antonio Tomarchio

12 responses to “Non eri ancora nato

  • Non solo parole...

    La vita non è mai  facile, ci sono sempre mille ostacoli. Questi diventano ancora più complicati nel momento in cui le tue decisioni non cambieranno solo la tua vita ma anche quella di un altro esserino che poi diventerà un bambino che ride, scherza e piange. Nessuno sa perché si nasce, ma tutti i bambini dovrebbero avere la possibilità di scoprirlo. La libertà è di tutte se sappiamo gestirla, tutti hanno il potere di dare o negare la vita, però non sappiamo con certezza cosa è…in fondo la vita è qualcosa di speciale e negarla è una condanna forse…
    Questa poesia mi ha ricordato un libro che ho letto tempo fa “Lettere a un bambino mai nato” che mi ha colpito tanto di  O. Fallaci riporto una anticipazione che la scrittrice fa nel suo libro “A chi non teme il dubbio,a chi si chiede i perché senza stancarsi e a costo di soffrire di morire.
    A chi si pone il dilemma di dare la vita o negarla questo libro è dedicato da una donna
    a un altra donna.

    Molto bella questa poesia…
    Ciao
    Maria

    • Antonio Tomarchio

      Grazie Maria, ho voluto soltanto scrivere un pensiero per tutti quei bambini che non nasceranno perché la loro mamma non è disposta a fare qualche sacrificio.
      Io non sono contrario all’aborto, le donne non possono essere costrette a portare in grembo un bambino che non vogliono, ma le donne devono sapere, prima di prendere una decisione, che una vita non può essere tolta solo perché sei troppo giovane, non vuoi rinunciare alla carriera non hai abbastanza denaro o perché il tuo uomo non lo vuole.
      Ciao

      • Non solo parole...

        Sono perfettamente d’accordo con te, anch’io sono contraria all’aborto, anche se riconosco che ci sono situazioni in cui è già la vita stessa che ha preso ogni decisione a posto tuo, e ad ogni modo anche se non lo trovo giusto ognuno ha il diritto di essere libero di scegliere…a volte dietro a delle scelte crudeli e brutte ci sono delle ragioni che nessuno può conoscere e capire. …
        Un bacio
        Maria

  • gianpiccoli

    A te la vita amara … a loro nessuna vita, non hanno potuto scegliere.
    Grazie Antonio, ogni tanto ci vuole una voce un poco fuori dal coro.
    Anche se il dolore per un figlio mai nato forse è più grande di quanto noi potremo mai comprendere.
    Un abbraccio
    Giancarlo

    • Antonio Tomarchio

      Io mi riferisco a chi sceglie di non portare avanti una gravidanza pur sapendo di avere un figlio sano e lo fa solo per egoismo.
      Tutti gli altri casi ovviamente meritano tutta la nostra comprensione.
      Ciao Giancarlo, un abbraccio.

  • tramedipensieri

    “per il loro egoismo ti hanno assassinato”….
    è di un impatto tremendo…

    ….difficile entrare nella vita di una persona, soprattutto di una donna che si trova da sola a decidere…
    Non lo vedo come un assassinio.

    buona giornata
    .marta

    • Non solo parole...

      …scusami Marta, io non giudico nessuno, ma se sei costretta a farlo, come dice Antonio perché sai che tuo figlio non è sano e quindi non avrebbe molte chance nella vita ma solo quella di soffrire, è comunque una cosa terribile che ti segna, ma non hai scelta, sei costretta, posso anche capirlo, ma se per pura incoscienza o per egoismo, decidi di abortire quando esiste una legge che ti tutela se decidi di darlo in affidamento è un assassinio uguale a quanto molti uccidono i loro figli maltrattandoli….

      Ciao
      Una buona serata
      Maria

    • Antonio Tomarchio

      Cara Marta, come ho già detto a Maria, le donne hanno il diritto di abortire non perché lo dica la legge ma perché lo dice il buonsenso. Ciò non toglie che interrompere la vita di un feto sano per dei motivi che per quanto validi sono comunque superabili è a mio avviso un assassinio. Se proprio non si può o non si vuole tenerlo si può fare felice una coppia che non ha figli ricorrendo all’adozione.
      Un abbraccio.

  • tachimio

    Grande Antonio, intenso, vero, e mi trovo pienamente d’accordo con Maria . Un bacio .Isabella

  • sentimental

    La vita e la coscienza non vanno sempre d’ accordo
    C’è chi ne fa uso e altri no
    Poesia sociale, di grande profondità
    Salutoni
    Gina

    • Antonio Tomarchio

      Infatti è giusto che ci sia una legge che lo consenta, ma è altrettanto giusto che se ne faccia ricorso solo in casi estremi e non venga utilizzato al posto degli anticoncezionali.
      Ciao Gina, buona giornata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La Lettrice Assorta

"Non ci sono libri morali o immorali. Ci sono libri scritti bene e scritti male" (Oscar Wilde)

Evelyn

✨ Artistic spirit ✨ 👩‍🎨 26🌙 🇮🇹 🔮

Blog IIS Giorgi milano prof. manna

Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza

EdnaModeblog

Ho sempre avuto il sospetto che l'amicizia venga sopravvalutata. come gli studi universitari, la morte o avere il cazzo lungo. noi esseri umani esaltiamo i luoghi comuni per sfuggire alla scarsa originalità della nostra vita. (Trueba)

Scrittore è colui che decide di essere libero.

La filosofia, l'arte e la letteratura sono le chiavi di cui hai bisogno nella tua vita.

chiarasaracino's Blog

essere distanti

Citazioni Della Mia Mente

"Aut insanit homo, aut versus facit." (Orazio)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: