Ricordi

ricordi
         Mi muovo lentamente tra le stanze di casa mia, osservo i quadri, i mobili, la pittura del soffitto avrebbe bisogno di una tinteggiata, il tempo a ferito anche lei, il freddo e l’umidità hanno intaccato il suo colore originale.
         Un silenzio surreale mi dà l’esatta sensazione del vuoto che mi circonda, il sonno dei vicini avvolge il condominio, solo il rumore di qualche automobile che passa per la strada mi fa capire che non sono solo in questo piccolo cosmo che è la mia città.
         Ricordo quando venimmo a vedere l’appartamento dopo mesi di ricerca infruttuosa passati a girare con l’auto per le vie e per i paesi dove avremmo voluto abitare e tu che mi facevi arrabbiare perché guardavi me invece dei “vendesi”. Poi, finalmente, dopo averne viste una decina, l’abbiamo trovata la casa adatta a noi ma soprattutto ai pochi soldi di cui disponevamo. Ricordo i primi giorni, quando cominciammo i lavori di ristrutturazione, eravamo giovani, pieni di vita e di entusiasmo. La casa era piena dei nostri sogni, della nostra gioia, un angolo tutto nostro fuori dal mondo, al riparo dai problemi quotidiani, dalle brutture della vita, il posto in cui incontrarci dopo una giornata trascorsa, lontani l’uno dall’altra.
       In queste stanze sento ancora l’eco delle nostre parole, del tuo ridere dolcemente a tutte le mie battute, sento il calore del nostro amore che scaldava i nostri giorni. In ogni angolo di questa casa c’è un ricordo, un gesto, una parola, un momento che abbiamo vissuto insieme, che fa parte di noi, della nostra vita passata.
         Adesso ti ascolto mentre ti prepari per andare a lavoro, sento i tuoi passi veloci, il profumo che spruzzi sui tuoi vestiti, sento l’acqua scorrere mentre lavi il tuo viso. Vorrei essere lì con te, scherzare, ridere ancora mentre prepari la colazione, invece, riappare lei, quella pallida e misteriosa creatura che non parla mai, mi fissa, mi cerca, sembra quasi invitarmi a seguirla.
Annunci

Informazioni su Antonio Tomarchio

Poeta e scrittore. Autore dei libri "Il Robot e altre storie" e "Il Mostro". Vedi tutti gli articoli di Antonio Tomarchio

13 responses to “Ricordi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog IIS Giorgi milano prof. manna

Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza

EdnaModeblog

Ho sempre avuto il sospetto che l'amicizia venga sopravvalutata. come gli studi universitari, la morte o avere il cazzo lungo. noi esseri umani esaltiamo i luoghi comuni per sfuggire alla scarsa originalità della nostra vita. (Trueba)

Scrittore è colui che decide di essere libero.

La filosofia, l'arte e la letteratura sono le chiavi di cui hai bisogno nella tua vita.

Chiarasaracino's Blog

essere distanti

Merlin Chesters

Wizard, archaeologist, historian

Citazioni Della Mia Mente

"Aut insanit homo, aut versus facit." (Orazio)

Il colibrì

L'Economia e la Politica alla portata di tutti

LIVINGWOMEN

scrittura arte teatro musica scuola cultura fotografia società gender sostenibilità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: