Archivi del mese: marzo 2014

L’IRRAGGIUNGIBILE

Antonio Tomarchio

L'irraggiungibile
A volte il cuore ci suggerisce qualcosa
che non sappiamo dire.
La paura, il dubbio, l’incertezza
impediscono ai pensieri di diventare parole,
allora aspettiamo un segno, un gesto
che ci faccia capire,
uno sguardo, un sorriso
che ci apra una nuova strada
che abbia finalmente una fine
che porti a qualcosa.
Ma capiamo che non basta,
non si può rischiare,
l’orgoglio, la dignità, il timore di un “no”
frenano ogni iniziativa,
ogni debole volontà.
E restiamo cosi,
come un foglio di carta abbandonato
che aspetta un soffio di vento che lo spinga lontano.
I pensieri, i desideri e il dolore ci opprimono
e cerchiamo di uscirne,
di abbandonare ogni inutile speranza,
cerchiamo di odiare
per respingere e soffocare l’amore,
perché non possiamo rincorrere per sempre
l’irraggiungibile.

View original post


NELL’ OSCURITÀ

Antonio Tomarchio

nell'oscurità

Impotenti nell’oscurità dimeniamo le mani,
sentiamo il corpo volteggiare nell’aria
e il buio entrare nel cuore,
è una strana sensazione,
è un silenzio che sa di morte.
Non c’è un raggio di luce né un po’ di calore
in questo mondo di vivi abbandonati da Dio,
un mondo di solitudine, di paura, d’odio,
di disperazione.

View original post


FANCIULLEZZA

Antonio Tomarchio

fanciullezza
Ascolto in silenzio la tua eco,
rivivo col pensiero i tuoi moti,
e mi si stringe il cuore
mentre ti sento lontana.
Oh ! fanciullezza sei passata
ed hai portato con te
le dolci illusioni,
le vane speranze,
la mia gioia,
mi hai lasciato solo
anche tu
solo, con la tristezza,
solo, col mio dolore,
solo, a rimembrare le cose perdute,
a pensare a ciò che ho lasciato,
a ciò che non ho avuto.
Mi hai lasciato camminare all’indietro
a guardare la mia vita che scorre
col futuro alle spalle,
mentre le lacrime,
che avrei voluto versare,
bagnano di rimpianto la mia vita
e sento, lungo la schiena,
un brivido e il freddo vento della morte.

View original post


E RESTIAMO COSI’

Antonio Tomarchio

E restiamo così
con le mani protese
e gli occhi fissi nel vuoto
mentre il pensiero fugge lontano.
E restiamo così
mentre la vita ci passa davanti
con i suoi gridi,
con i suoi pianti.
A un tratto il freddo ci assale,
un freddo impietoso,
un freddo invernale,
la vedi? E’ la morte,
è venuta per noi,
è venuta a trovarci,
è venuta a levarci quel niente
che era tutto quel che avevamo.

View original post


IL MIO INFINITO

Antonio Tomarchio

infinito
Sospeso nel vuoto,
nell’immensità del buio,
senza tempo né spazio,
al di là dei sensi e delle angosce umane,
nell’oblio totale,
lontani mi appaiono i giorni infelici,
lontano sento il peso del corpo,
ed è bello sentirsi condurre
lontano, lontano,
dove il cuore non batte,
dove le passioni umane non mi agitano,
dove non sento più nulla,
né amore né odio,
lontano, lontano,
oltre la vita, oltre me stesso.
Così, rapito dall’uggia,
corre il mio pensiero
e si perde tra spazi infiniti
cercando qualcosa,
forse una pace che non esiste,
forse un paradiso irraggiungibile,
ma sempre mi distoglie dal mio vagare
l’incommensurabile delusione d’essere ancora vivo
e dover soffrire ancora.

View original post


DELUSIONE

Antonio Tomarchio

delusione
Ho sognato un cielo azzurro,
un mare limpido e pulito,
ho sognato un Dio che non c’è
ed una pace che non esiste,
un mondo senza morti
in cerca di giustizia
ed uccelli liberi in volo,
ho sognato pensieri rincorrersi
lungo le strade della vita
e sospiri nel silenzio parlare d’ amore,
ho sognato mani che si stringono,
sguardi ansiosi che si cercano
e volti impazziti di gioia,
ma era un sogno
ed ha lasciato soltanto delusione
al mio risveglio.

View original post


FORSE DOMANI

Antonio Tomarchio

FORSE DOMANI
Forse domani il mondo cambierà,
non ci sarà paura
nei volti della gente,
riusciremo a capire,
a volerci bene veramente,
potremo alzare la testa,
stringerci le mani,
e sarà sempre festa.
Ma domani è troppo lontano,
adesso sento il bisogno di respirare,
di capire se posso ancora amare,
adesso voglio provare a vivere,
a far nascere un’altra illusione,
a coltivare nuove speranze,
voglio sentire un cuore
battere solo per me,
voglio annegare nell’azzurro infinito
di uno sguardo,
e sentire sul mio viso
parole e sospiri d’amore.

View original post


Irene Rapelli

— Il cielo stellato dentro di me —

Pensieri Scritti - l'essenza - io esisto

- Si crea ciò che il cuore pensa - @ElyGioia

Evelyn ✏ I disegni sono lo specchio dell'anima

Disegno copertine di libri, illustrazioni, ritratti e vignette 🇮🇹 🌋 | 28 | ♍ | freelance ● Instagram / Twitter: @Evelyn_Artworks Facebook: @EvelynArtworks

Blog IIS Giorgi milano prof. manna

Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza

EdnaModeblog

Ho sempre avuto il sospetto che l'amicizia venga sopravvalutata. come gli studi universitari, la morte o avere il cazzo lungo. noi esseri umani esaltiamo i luoghi comuni per sfuggire alla scarsa originalità della nostra vita. (Trueba)

Libero Emisfero

La filosofia, l'arte e la letteratura sono le chiavi di cui hai bisogno nella tua vita.

Chiara Saracino

Studio Storia e Critica dell'arte e dello spettacolo, laureata in Beni artistici e dello spettacolo all'Università di Parma. Sono cresciuta a Padova ma dal 2015 vivo a Parma dove la mia passione per l'arte continua e si fortifica. Sono innamoratissima di Edoardo con cui, oltre alla nostra magica relazione, condivido la mia vita e tutte le mie passioni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: