Un uomo… il treno

un uomo
Un bimbo gioca con i suoi pensieri,
il cuore nella mano
e una vita che non ha sapore.
Il ragazzo con la testa bassa
e mille occhi tutti intorno,
due pugni stretti attorno ad un dolore
e correre, correre dietro un grande amore,
un passato che non c’è,
un futuro che ha già perso ogni colore.
Un uomo che non può dimenticare,
un uomo che non sa più sperare,
un’unica vita divisa dal tempo,
un unico pianto che sa di sale,
una storia sempre uguale,
un treno che non vuol passare,
un verso che non sa spiegare
perché adesso io vorrei morire.

E il treno corre forte, il treno va lontano
e il quadro cambia sempre là dietro al finestrino.
Io non ho avuto il tempo di stringere la mano,
io non ho avuto il tempo di dire una parola,
per asciugare il pianto di una madre che resta sola,
per sciogliere quel nodo che mio padre aveva in gola.
Ma il treno va lontano, il treno porta via
e batte un tempo strano lungo la strada mia,
più indietro c’è un bambino col naso che gli cola,
poi vengono gli amici dei tempi della scuola,
l’amore chiuso al bagno con una mano sola,
poi le canzoni sconce urlate a squarciagola.
Ma il treno va lontano, il treno adesso vola
sulle distese immense di ciclamini viola,
sulle colline dolci coperte da lenzuola,
sopra quei balli tristi coi buchi nella suola,
sopra le notti spese in cerca di puttane,
sui versi di Pavese sulle promesse vane.
Ma il treno corre forte su tutta la mia vita
che passa via veloce, che sfugge fra le dita,
risento la sua voce, si riapre la ferita
la gioventù è passata per non ritornare mai più.
Ma il treno va lontano e non si è mai fermato
ma gli occhi di quest’uomo conservano il passato
e adesso vedo i visi di gente sconosciuta
che cerca nei sorrisi la libertà perduta,
la zingara fortuna che scopre le mie carte,
che legge nella luna quale sarà la sorte.
Ma il treno corre forte si fermerà soltanto
quando qualcuno un giorno mi chiamerà nel vento.
Annunci

Informazioni su Antonio Tomarchio

Poeta e scrittore. Autore dei libri "Il Robot e altre storie" e "Il Mostro". Vedi tutti gli articoli di Antonio Tomarchio

17 responses to “Un uomo… il treno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog IIS Giorgi milano prof. manna

Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza

EdnaModeblog

Ho sempre avuto il sospetto che l'amicizia venga sopravvalutata. come gli studi universitari, la morte o avere il cazzo lungo. noi esseri umani esaltiamo i luoghi comuni per sfuggire alla scarsa originalità della nostra vita. (Trueba)

Scrittore è colui che decide di essere libero.

La filosofia, l'arte e la letteratura sono le chiavi di cui hai bisogno nella tua vita.

Chiarasaracino's Blog

essere distanti

Merlin Chesters

Wizard, archaeologist, historian

Citazioni Della Mia Mente

"Aut insanit homo, aut versus facit." (Orazio)

Il colibrì

L'Economia e la Politica alla portata di tutti

LIVINGWOMEN

scrittura arte teatro musica scuola cultura fotografia società gender sostenibilità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: