Archivi del mese: luglio 2014

Bravo uomo… eppure il vento soffia ancora.

Bravo uomo
Bravo uomo!
Hai sconvolto la terra
con le tue macchine mortali,
hai dimostrato che sei il più forte,
hai conquistato lo spazio,
sei padrone della morte,
tu sei proprio un genio!
Hai spazzato le montagne,
ucciso gli animali,
hai distrutto tutto
pure l’aria che respiravi
e il cibo che mangiavi.
Sei fiero di te stesso?
Ora che, nascosto sottoterra,
hai dimenticato il calore del sole,
il profumo dei fiori,
il rumore del mare.
A volte, con la maschera sul viso,
vaghi tra le macerie
e non ti basta urlare di dolore,
piangere con i pugni stretti sul cuore,
nulla potrà cambiare,
non c’è rimasto più niente
dopo l’ultima guerra totale.

E l’acqua si riempie di schiuma, il cielo di fumi,
la chimica lebbra distrugge la vita nei fiumi,
uccelli che volano a stento malati di morte,
il freddo interesse alla vita ha sbarrato le porte.
Un’isola intera ha trovato nel mare una tomba,
il falso progresso ha voluto provare una bomba,
poi pioggia che toglie la sete alla terra che è vita
invece le porta la morte perché è radioattiva.
Eppure il vento soffia ancora,
spruzza l’acqua alle navi sulla prora
e sussurra canzoni tra le foglie,
bacia i fiori li bacia e non li coglie.
Un giorno il denaro ha scoperto la guerra mondiale,
ha dato il suo putrido segno all’istinto bestiale,
ha ucciso, bruciato, distrutto in un triste rosario
e tutta la terra si è avvolta di un nero sudario.
E presto la chiave nascosta di nuovi segreti
così copriranno di fango persino i pianeti,
vorranno inquinare le stelle, la guerra tra i Soli,
i crimini contro la vita li chiamano errori.
Eppure il vento soffia ancora,
spruzza l’acqua alle navi sulla prora
e sussurra canzoni tra le foglie,
bacia i fiori li bacia e non li coglie,
eppure sfiora le campagne,
accarezza sui fianchi le montagne
e scompiglia le donne fra i capelli,
corre a gara in volo con gli uccelli.
Eppure il vento soffia ancora!!!

Premio “Regala un Raggio di Sun Blog Award” e premio “Friendship Blog Award”.

image57wpid-image59

Ringrazio di cuore Viola http://violetadyliopinionistapercaso.wordpress.com/ per il Premio “Regala un Raggio di Sun Blog Award” e Maria (https://nonsoloparolemaria.wordpress.com/) per il premio “Friendship Blog Award”.
Ho unificato i due premi perché sono simili ma, mentre nel primo non c’è nessuna nomina da fare, nessuna domanda cui rispondere, ma solo il piacere di regalare un sorriso scaldato da un raggio di sole a chi si vuol bene, nel secondo ci sono alcune regole.
Le regole del premio  “Friendship Blog Award” sono molto semplici:
Rispondere a cinque domande.
Nominare cinque blog.
Inserire il logo e avvisarli.
Queste sono le domande:
Perché sei una/o blogger?
Volevo creare un blog senza scopo di lucro in cui chiunque potesse lasciare una recensione su qualcosa che aveva acquistato, in modo da creare un database pubblico dove trovare consigli disinteressati sull’acquisto di beni e servizi. Nell’attesa di ricevere recensioni ho cominciato a pubblicare dei post creati da me e alcune mie poesie, così dopo alcuni mesi, costatando il fallimento del progetto recensioni, ho visto crescere l’interesse di altri blogger nei miei confronti e nei confronti delle cose che scrivevo. Eccomi quindi qui a “deliziarvi” con il mio ottimismo. 😉 Chi volesse leggere qual era l’idea iniziale per il blog può trovarla qui .
Cosa ti piace?
Mi piacciono molte cose: le persone che dicono quello che pensano, le persone che fanno quello che dicono, le persone oneste e dirette che non ti coprono di parole inutili solo per non farti capire che non hanno idea di quello che hanno detto. Mi piace la pace e la tranquillità ma sono sempre pronto a fare la guerra se è per difendere le mie idee e i miei ideali.
Sogno nel cassetto?
Il mio sogno da ragazzo era laurearmi in lettere e filosofia e fare il professore, poi, col passare degli anni, mi sarei accontentato di fare un 6 al superenalotto e vivere di rendita in una bella spiaggia tropicale.
Chi sei?
Sono una persona per bene e le persone per bene mi apprezzano e mi stimano, ma se veramente v’interessa sapere chi sono, vi basterà guardare il film “Basta che funzioni” di Woody Allen. Il protagonista è la persona che più mi somiglia (non fisicamente ma nel modo di vedere la vita).
Cosa non ti piace?
Non mi piacciono i ruffiani, gli ipocriti e i falsi ma questo lo avete già capito. Non mi piace chi si crede più furbo di me e pensa di potermi prendere in giro. Non mi piace chi tocca il cibo con le mani, soprattutto se non le ha lavate accuratamente, chi si lecca le dita, chi parla mentre mangia mostrando ciò che sta masticando, non mi piace la volgarità sia nel parlare sia nel modo di fare. Non mi piacciono i mafiosi e chi ha un atteggiamento da mafioso, non mi piacciono i politici disonesti e chi continua a votarli. Mi fermo qui altrimenti dovrei fare un elenco lunghissimo e mi procurerei troppi nemici. Meglio sorvolare 😉
Le mie cinque nomination:
http://isabellascotti.wordpress.com/
http://inesweb.wordpress.com/
http://ludmillart.wordpress.com/
http://laurarosa3892.wordpress.com/
http://caterinarotondi.com/
http://manutheartist.wordpress.com/
Vorrei poterne nominare di più ma le regole sono queste ed io rispetto sempre le regole.

 


Vattene via… Fammi andar via

Vattene via
Vattene via
da queste lenzuola,
dal buio che circonda la vita mia,
vattene via,
non c’è posto
nel mio dolore,
non c’è posto
nella delusione,
nel tormento del mio cuore,
vattene via
dalla rabbia che mi trascina via,
da questo mare
dove mi lascio sprofondare,
vattene via
dal mio bisogno di star solo,
dalla mia malinconia,
vattene via
da questo mio mondo
fatto di tempeste,
da questo vento
che spazza via i miei giorni
come foglie secche.

Fammi andar via
liberami
da questa prigionia,
fammi andar via
risparmiami
un’altra litania,
non serve a niente
dire che mi ami,
ma tanto chi ci sente
se per noi
si parleranno d’ora in poi
i legami.
Un minuto di raccoglimento
oggi si è spento un sogno,
conti fino a cento
e torni a vivere,
perché hai bisogno
e se andrai lontano
fa che non sia troppo fuori mano
o trova un posto irraggiungibile
e calerà la fine
in questo cine senza schermo,
io e te come in un fermo immagine
attori e spettatori.
Chiama la polizia
che ho appena fatto fuori
la tua bella allegria
per risparmiarle ancora dei dolori,
non la potevo più soffrire
non dovrà soffrire più.
Ci amammo alla follia
poi siamo rinsaviti
per quella malattia di noi guariti
dal quel fottuto medico del tempo.
al crocevia di una via crucis
via la croce e così sia
fammi andar via
aiutami
in questa eutanasia.
Non ci ameremo più qui ma attraverso
ciò che in altri giorni avremo perso
e nei ritorni della gelosia,
ce lo divideremo
quel pagheremo al boia
per crepare poi di noia o nostalgia
ma che sia morte e mai ferita.
Quando tu chiederai
i baci e un’altra vita
agli uomini usurai
diglielo che tra noi non è finita,
che ti ho fregato tutto, che sei in lutto,
che sei roba mia.
L’avrebbero chiamato poi
il nostro numeretto
e tocca pure a noi, noi dentro il sacchetto
di questa sporca tombola del mondo.
Che vuoi che sia, sia che sia
“sì” sia che sia “no” lascia che sia così,
poi sia poesia,
fammi andar via,
perdonati
questa vigliaccheria,
fammi andar via,
fallo per me,
fammi andar via da te…

Premio “Credi di avermi messo a fuoco?”

ff-012
Ringrazio chi ha voluto partecipare a questo gioco tentando di indovinare le risposte esatte. Mi sarei aspettato maggiore partecipazione ma rispetto chi non ama questo genere di giochi e chi considera il blog, uno strumento per esprimere le proprie capacità artistiche e non un social network dove il fine è sempre quello di conoscere più gente possibile.
Queste sono le risposte giuste:

 

Amo i bambini, mi piace la loro compagnia e mi diverto a giocare con loro.
Falso. Non amo i bambini, non sopporto quando piangono e fanno i capricci, non mi piace giocare con loro. I bambini sono un male necessario alla continuazione della nostra specie. L’istinto riproduttivo ci spinge a sentire il bisogno di fare dei figli ma razionalmente nessuno sprecherebbe la propria vita per loro.
Alle elementari ho litigato con un bambino più alto e più grosso di me che faceva il bulletto e l’ho mandato all’ospedale.
Vero. Non ho mai sopportato i bulli e quello sicuramente ha imparato la lezione, porta ancora il segno della sua stupidità.
Alle superiori ero il primo della classe, prendevo 10 nei compiti d’italiano e la prof. una volta ha voluto leggere un mio tema a tutti i miei compagni.
Vero. Non ero altrettanto bravo nelle materie scientifiche ma in quelle letterarie non avevo rivali.
Ho avuto una relazione con una mia insegnante.
Vero. Non alle superiori, ma dopo il diploma ho frequentato una scuola professionale e ho avuto una relazione con la mia prof. che era quindici anni più grande di me.
Ho vinto alcuni tornei di tennis importanti a livello regionale.
Falso. Ero un buon tennista, il più forte del gruppo di amici che frequentavo, ma non ho mai partecipato a tornei regionali.
Sono stato candidato al comune del mio paese.
Vero, ma non sono stato eletto.
Ho tentato di suicidarmi.
Vero. A ventun’ anni credevo che il meglio della vita lo avessi già vissuto e che dopo avrei avuto solo doveri e responsabilità. Non avevo nessun interesse a continuare a vivere, così mentre guidavo il motorino, ho accelerato al massimo e sono passato con il rosso in un incrocio molto trafficato della mia città sperando che qualcuno m’ investisse. Non ho mai avuto molta fortuna e, infatti, in quel momento non passava nessuno dall’incrocio.
La poesia “Nell’oscurità” (https://antoniotomarchio.wordpress.com/2013/04/11/nell-oscurita/) l’ho scritta all’età di dodici anni.
Vero. Avevo compiuto da poco dodici anni e una notte mi sono svegliato con in mente le parole di questa poesia che si ripetevano continuamente, mi sono alzato e sono andato a scriverle su un foglio di carta. All’inizio neanch’io comprendevo bene cosa volessero dire, credevo di essere posseduto da uno spirito che me le dettava mentre dormivo, sentivo che non erano frutto dei miei pensieri. Questa cosa mi ha messo paura ma non mi dispiaceva per niente.
Ho avuto tra le mani circa trenta miliardi delle vecchie lire.
Vero. Ho lavorato per una multinazionale e mi occupavo degli incassi, tutto il contante che l’azienda incassava, passava dalle mie mani. Io dovevo contarlo e versarlo in banca, in vent’anni ho contato, banconota su banconota, monetina su monetina, più di 180.000.000 di euro.
Ho subìto le avance della mia datrice di lavoro.
Falso. Ho subìto solo mobbing perché non gliel’ho mai voluta dare.
Mi dispiace ammetterlo ma non sono così misterioso come credevo di essere, infatti Maria (http://nonsoloparolemaria.wordpress.com/) le ha indovinate tutte. Complimenti a lei.

Luna triste… la mia luna

luna triste
Incantato a osservare
il volto triste della luna
penso a un’altra vita,
una vita diversa da questa,
dove il mio sguardo
si possa riempire di luce,
dove il cuore
si possa colmare di gioia,
ma nei miei occhi
c’è solo la tenue luce
di una luna troppo triste,
nel mio cuore
c’è solo dolore,
la disperazione
di chi si sente in prigione
in questo mondo troppo piccolo,
dove la vita mi fa male
legandomi ai fili della quotidianità
nell’inutile trascorrere del tempo,
nell’incessante sfiorire
della mia voglia di esistere,
nella consapevolezza
di non avere più alcuna speranza.

Tu accendi il mare
tu che uccidi il sole
adesso accendi
accendi un po’ anche me
tu che fai impazzire
poeti e pescatori
adesso accendi
accendi un po’ anche me
tu mi fai camminare
anche se non so
se non so dove andare
se non so dove andare
luna nei miei pensieri sei
luna per tutti uguale
luna senza colori
senza padroni
luna anche dei criminali
luna sei anche dei santi
luna non mi tradire
non mi deludere mai
tu che parli con il sole
digli di aspettare
digli di uscire
quando non scrivo piu’
tu che a Dio
sei piu’ vicino
parlagli di me
digli che sbaglio
soltanto grazie a te
tu mi fai respirare
anche se non so
se non so come fare
se non so come fare
luna nei miei pensieri sei
luna per tutti uguale
luna senza colori
senza padroni
luna anche dei criminali
luna sei anche dei santi
luna non mi tradire
non mi deludere mai….
luna nelle mie ossa sei
luna mi fai peccare
luna senza dolore
senza pudore
luna anche degli assassini
luna per tutti i bambini
luna sei senza sesso
sei la mia luna.

Premio “Credi di avermi messo a fuoco?”

ff-012
Ringrazio di cuore Affy (http://afinebinario.wordpress.com/) e Viola (http://violetadyliopinionistapercaso.wordpress.com/)
per questo bellissimo premio ideato da Carla (http://ladimoradelpensiero.wordpress.com/).
Le regole del premio sono semplicissime:
Utilizzare il logo.
Riportare le regole.
Scrivere dieci caratteristiche o accadimenti personali e sfidare chi legge a indovinare se e quando si mente.
Nominare dieci blogger che si desiderano mettere a fuoco, comunicando loro di essere stati coinvolti.
Pubblicare le risposte nei giorni successivi.
 
Vero o falso?
  1. Amo i bambini, mi piace la loro compagnia e mi diverto a giocare con loro.
  2. Alle elementari ho litigato con un bambino più alto e più grosso di me che faceva il bulletto e l’ho mandato all’ospedale.
  3. Alle superiori ero il primo della classe, prendevo 10 nei compiti d’italiano e la prof. una volta ha voluto leggere un mio tema a tutti i miei compagni.
  4. Ho avuto una relazione con una mia insegnante.
  5. Ho vinto alcuni tornei di tennis importanti a livello regionale.
  6. Sono stato candidato al comune del mio paese.
  7. Ho tentato di suicidarmi.
  8. La poesia “Nell’oscurità” (https://antoniotomarchio.wordpress.com/2013/04/11/nell-oscurita/) l’ho scritta all’età di dodici anni.
  9. Ho avuto tra le mani circa trenta miliardi delle vecchie lire.
  10. Ho subìto le avance della mia datrice di lavoro.
 
Queste sono le mie nomination:
  1. http://lemieemozioniinimmaginieparole.wordpress.com/
  2. http://caterinarotondi.com/
  3. http://nonsoloparolemaria.wordpress.com/
  4. http://tramedipensieri.wordpress.com/
  5. http://isabellascotti.wordpress.com/
  6. http://inesweb.wordpress.com/
  7. http://ludmillart.wordpress.com/
  8. http://laurarosa3892.wordpress.com/
  9. http://violetadyliopinionistapercaso.wordpress.com/
  10. http://manutheartist.wordpress.com/
Tra qualche giorno pubblicherò le risposte.

 

 


Premio “Sincerità e coerenza”

premio sincerità

Voglio anch’io istituire un premio che dovrà essere assegnato a coloro che si distinguono per la sincerità e la coerenza, a coloro che non si nascondono dietro una maschera di perbenismo, a coloro che ti dicono quello che pensano senza fingere amicizia o sentimenti di stima che in realtà non provano.
Le regole sono:
  1. Inserire nel post il logo del Premio.
  2. Rispondere a dieci domande.
  3. Nominare quei blogger che ci sono sembrati particolarmente sinceri.
Queste sono le domande:
       1. Qual è la qualità che apprezzi di più nei tuoi amici?
       2. Se qualcuno che segui pubblica un post che non condividi o che non ti piace, come ti comporti? Scegli una di queste quattro risposte.
  • Fai finta di non averlo letto.
  • Metti “mi piace”
  • Commenti dicendo che è un bel post.
  • Commenti scrivendo che non sei d’accordo con quello che ha scritto e gli fai sapere qual è la tua opinione.
       3. Se qualcuno esprime un’opinione diversa dalla tua e ti dimostra sincerità nel dirtelo, come reagisci?
       4. E’ legittimo non voler svelare la propria identità, ma fingi mai di essere quello che non sei? Hai mai pubblicato informazioni false su di te?
       5. Qual è la cosa che ti da più fastidio nel comportamento degli altri?
       6. Qual è la cosa che non ti piace di te stesso/a e che vorresti cambiare?
       7. Che voto daresti alla tua bellezza da 0 a 10?
       8. Che voto daresti alla tua intelligenza da 0 a 10?
       9. Che cosa sceglieresti tra vivere da solo/a ma con tutto il denaro che vuoi e avere tanti amici ma essere povero.
      10. Per quale motivo hai aperto il tuo blog? Cerchi mai di vendere qualcosa o fare proselitismo?
Queste sono le mie nomination:
  1. http://lemieemozioniinimmaginieparole.wordpress.com/
  2. http://caterinarotondi.com/
  3. http://vivereperamare.wordpress.com/
  4. http://nonsoloparolemaria.wordpress.com/
  5. http://tramedipensieri.wordpress.com/
  6. http://isabellascotti.wordpress.com/
  7. http://antodesimone.wordpress.com/
  8. http://gallicharl.wordpress.com/
  9. http://ladimoradelpensiero.wordpress.com/
  10. http://inesweb.wordpress.com/
  11. http://rossellacantisani.wordpress.com/
  12. http://afinebinario.wordpress.com/
  13. http://ludmillart.wordpress.com/
  14. http://laurarosa3892.wordpress.com/
  15. http://violetadyliopinionistapercaso.wordpress.com/
  16. http://lalunaticarepressa.wordpress.com/
  17. http://marisacossu.wordpress.com/
  18. http://susabiblog.wordpress.com/
  19. http://fioredelvento.wordpress.com/
  20. http://marilenainthekitchen.wordpress.com/
  21. http://poesilandia.wordpress.com/
  22. http://briciolanellatte.com/
  23. http://melodiestonate.wordpress.com/
  24. http://langolinodiale.wordpress.com/
  25. http://manutheartist.wordpress.com/
  26. http://viaggioperviandantipazienti.wordpress.com/
  27. http://leparolechenonsodire.blogspot.it/
  28. http://italianamentescoretta.com/
  29. http://michelecogni.wordpress.com/
  30. http://statomentale.wordpress.com/
Tra i nominati, chi non volesse assegnare ad altri questo premio può rispondere alle domande facendo un commento. Avrei voluto metterne di più ma non sono riuscito a trovare i link, chi mi segue può comunque considerarsi nominato.

 

 

 

 


Irene Rapelli

— Il cielo stellato dentro di me —

Pensieri Scritti - l'essenza - io esisto

- Si crea ciò che il cuore pensa - @ElyGioia

Evelyn ✏ I disegni sono lo specchio dell'anima

🇮🇹 🌋| 28 |♍ Disegno copertine di libri, illustrazioni, ritratti e vignette ● Freelance ● ♡ Mitologia • New gothic • Oriente ● Instagram / Twitter: @Evelyn_Artworks Facebook: @EvelynArtworks

Blog IIS Giorgi milano prof. manna

Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza

EdnaModeblog

Ho sempre avuto il sospetto che l'amicizia venga sopravvalutata. come gli studi universitari, la morte o avere il cazzo lungo. noi esseri umani esaltiamo i luoghi comuni per sfuggire alla scarsa originalità della nostra vita. (Trueba)

Libero Emisfero

La filosofia, l'arte e la letteratura sono le chiavi di cui hai bisogno nella tua vita.

Chiara Saracino

Studio Storia e Critica dell'arte e dello spettacolo, laureata in Beni artistici e dello spettacolo all'Università di Parma. Sono cresciuta a Padova ma dal 2015 vivo a Parma dove la mia passione per l'arte continua e si fortifica. Sono innamoratissima di Edoardo con cui, oltre alla nostra magica relazione, condivido la mia vita e tutte le mie passioni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: