Archivi del mese: giugno 2016

Quote Challenge, Day 1

Cari amici, da un po’ di tempo ho trascurato il blog e, soprattutto, le varie nomination per premi e tag vari. Non posso però ignorare questo tag della mia amica Viola perché si è ricordata di me nonostante la mia assenza, dimostrandomi ancora una volta la sua stima e il suo affetto che ricambio leggendo ogni suo post.
Le regole per partecipare a questo Tag sono semplici :
Scrivere in tre giorni  (non necessariamente consecutivi )
Tre citazioni preferite da libri , film , canzoni  eccetera..
Nominare  tre bloggers.
Queste sono le mie prime tre citazioni:
I due giorni più importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perché.
(Mark Twain)
La vita non si misura attraverso il numero di respiri che facciamo, ma attraverso i momenti che ci lasciano senza respiro.
(Maya Angelou)
Ricordati che l’uomo non vive altra vita che quella che vive in questo momento, né perde altra vita che quella che perde adesso.
(Marco Aurelio)
Adesso dovrei nominare tre bloggers e, come al solito, non so chi scegliere quindi, per non fare torto a nessuno, nomino tutti quelli che mi seguono veramente leggendo i miei post. Un grande abbraccio.

 

 

Annunci

Il Tiranno e il paese degli idioti.

untitled11

 

C’era una volta un paese governato da un vecchio tiranno molto invidiato dagli altri tiranni che volevano occupare il suo posto.  Un giorno, gli altri tiranni pensarono di servirsi del popolo per spodestarlo e convinsero la gente a chiedere delle riforme e la democrazia. Il popolo, convintosi della necessità di cambiare, cominciò a manifestare nelle piazze e a chiedere a gran voce la democrazia. Il vecchio tiranno, per paura di una rivolta, acconsentì a cambiare il governo del paese e fece una riforma che permetteva ai cittadini di votare per scegliere da chi farsi governare, ma decise anche che la riforma doveva essere approvata dal popolo con un referendum. Il tiranno disse che si sarebbe presentato alle elezioni che si sarebbero tenute a un anno dal referendum, così il popolo avrebbe potuto decidere se farsi ancora governare da lui o mandarlo via. Promise anche che, se il popolo avesse votato contro la riforma, sarebbe andato via dal paese.
Gli altri tiranni, vedendo l’opportunità di impossessarsi del potere, convinsero il popolo a votare contro la riforma dicendo che avrebbe reso ingovernabile il paese. La vittoria del “No” al referendum fu schiacciante perché la gente non vedeva l’ora di liberarsi del vecchio tiranno, convinta anche dalle parole dei suoi rivali.
Il vecchio tiranno mantenne la promessa e andò via dal paese, il potere fu assunto da un nuovo tiranno più feroce e cattivo del precedente. Il popolo si accorse che nulla era cambiato che anzi le loro condizioni erano peggiorate e tornò a chiedere la democrazia. Il nuovo tiranno disse che il popolo aveva già espresso col referendum la sua volontà rinunciando alla democrazia e scegliendo di restare sotto la tirannia e che non era più possibile cambiare una scelta votata da tutto il popolo.
Così i tiranni vissero felici e contenti e il popolo continuò a subire ingiustizie e angherie.
Morale della favola: Mai ascoltare chi cerca di convincerti che sia un tuo interesse mantenere i loro privilegi, il loro potere e le loro poltrone.

Personaggi e luoghi citati sono invenzioni dell’autore e hanno lo scopo di conferire veridicità alla narrazione. Qualsiasi analogia con fatti, luoghi e persone, vive o scomparse, è assolutamente casuale.


Evelyn

✨ Artistic spirit ✨ Freelance illustrator/cartoonist 👩‍🎨 🇮🇹 🌙 26 🔮

Blog IIS Giorgi milano prof. manna

Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza

EdnaModeblog

Ho sempre avuto il sospetto che l'amicizia venga sopravvalutata. come gli studi universitari, la morte o avere il cazzo lungo. noi esseri umani esaltiamo i luoghi comuni per sfuggire alla scarsa originalità della nostra vita. (Trueba)

Scrittore è colui che decide di essere libero.

La filosofia, l'arte e la letteratura sono le chiavi di cui hai bisogno nella tua vita.

chiarasaracino's Blog

essere distanti

Merlin Chesters

Wizard, archaeologist, historian

Citazioni Della Mia Mente

"Aut insanit homo, aut versus facit." (Orazio)

Il colibrì

L'Economia e la Politica alla portata di tutti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: